LETTURE DELLA III DOMENICA DI AVVENTO
Dicembre 15, 2019
IL CAMMINO DELLA FELICITÀ», COME LA VITA DIVENTA VOCAZIONE
Gennaio 12, 2020

IL PESO DEL CORAGGIO

IL PESO DEL CORAGGIO è un brano che arriva dritto al cuore fin dal primo ascolto, perché si fa portavoce dei sentimenti che tutti proviamo e in cui tutti possiamo rivederci. In questa società attuale in cui i valori portanti come il rispetto, l’umanità, la solidarietà, l’educazione sono quasi scomparsi a vantaggio dell’individualismo, dell’apparenza, dell’egocentrismo, del menefreghismo, è invece importante ricordarsi, come dice la canzone, che ognuno di noi può fare qualcosa per cambiare in meglio il mondo, perché ognuno ha la sua parte in questa grande scena/Ognuno i suoi diritti/Ognuno la sua schiena/Per sopportare il peso di ogni scelta/Il peso di ogni passo/Il peso del coraggio.
E non importa se spesso le persone che credevamo amiche ci tradiscono e se gli amori anche i più grandi finiscono, dobbiamo portare avanti i nostri ideali e i nostri sogni, imparando a chiedere perdono e sbagliando per capire davvero chi siamo.
La canzone è un invito quindi a non aver paura di mettersi in gioco, a mettere il cuore in ogni cosa che facciamo, a farci carico del peso del coraggio, ma trasmette anche un messaggio di umanità che si allarga al mondo intero e diventa universale: Chi ha torto e chi ha ragione/ Quando un bambino muore/ Allora stiamo ancora zitti/Che così ci preferiscono/Tutti zitti come cani che obbediscono/ci vorrebbe più rispetto/ci vorrebbe più attenzione/se si parla della vita/se parliamo di persone. Perché  la vita è il dono più grande che ci è stato fatto e va difesa sempre, senza distinzioni.
IL PESO DEL CORAGGIO (Amara, Marialuisa De Prisco)
  
 Sono questi vuoti d’aria
 Questi vuoti di felicità
 Queste assurde convinzioni
 Tutte queste distrazioni
 A farci perdere
 Sono come buchi neri
 Questi buchi nei pensieri
 Si fa finta di niente
 Lo facciamo da sempre
 Ci si dimentica
 Che ognuno ha la sua parte in questa grande scena
 Ognuno i suoi diritti
 Ognuno la sua schiena
 Per sopportare il peso di ogni scelta
 Il peso di ogni passo
 Il peso del coraggio
 E ho capito che non sempre il tempo cura le ferite
 Che sono sempre meno le persone amiche
 Che non esiste resa senza pentimento
 Che quello che mi aspetto è solo quello che pretendo
 Ed ho imparato ad accettare che gli affetti tradiscono
 Che gli amori anche i più grandi poi finiscono
 Che non c’è niente di sbagliato in un perdono
 Che se non sbaglio non capisco io chi sono
 Sono queste devozioni
 Queste manie di superiorità
 C’è chi fa ancora la guerra
 Chi non conosce vergogna
 Chi si dimentica
 Che ognuno ha la sua parte in questa grande scena
 Che ognuno ha i suoi diritti
 Che ognuno ha la sua schiena
 Per sopportare il peso di ogni scelta
 Il peso di ogni passo
 Il peso del coraggio
 E ho capito che non serve il tempo alle ferite
 Che sono sempre meno le persone unite
 Che non esiste azione senza conseguenza
 Chi ha torto e chi ha ragione
 Quando un bambino muore
 Allora stiamo ancora zitti
 Che così ci preferiscono
 Tutti zitti come cani che obbediscono
 Ci vorrebbe più rispetto
 Ci vorrebbe più attenzione
 Se si parla della vita
 Se parliamo di persone
 Siamo il silenzio che resta dopo le parole
 Siamo la voce che può arrivare dove vuole
 Siamo il confine della nostra libertà
 Siamo noi l’umanità
 Siamo in diritto di cambiare tutto
 E di ricominciare, ricominciare
 E ognuno gioca la sua parte
 In questa grande scena
 Ognuno ha i suoi diritti
 Ognuno ha la sua schiena
 Per sopportare il peso di ogni scelta
 Il peso di ogni passo
 Il peso del coraggio
 Il peso del coraggio