QUALE GIOIA CERCHIAMO?…
10/08/2022
SGUARDO E CUORE…
12/08/2022

SULLE SUE SPALLE …

“Tu, figlio dell’uomo, fatti un bagaglio da esule e di giorno, davanti ai loro occhi, prepàrati a emigrare; davanti ai loro occhi emigrerai dal luogo dove stai verso un altro luogo.”
(Ez.12)
Il profeta è un uomo che, prima di parlare in nome di Dio, deve aver consegnato totalmente la propria vita nelle Sue mani perché ogni gesto, ogni parola, ogni scelta che Lui gli chieda di compiere avvenga in Suo nome, sia riflesso del suo Amore, manifesti la Sua volontà!
Chiedere ad Ezechiele di partire da esule significa renderlo memoria e annuncio: memoria della situazione di fragilità e di peccato del popolo e annuncio della prova che dovrà affrontare come conseguenza del male scelto!
Il profeta è “parola” che Dio offre fino all’estrema possibilità di convertirsi: quando Dio “parla” attraverso di lui c’è ancora una opportunità … ci sarà sempre una nuova opportunità di salvezza!
Dio può sempre entrare, calarsi nei nostri abissi più profondi…e da lì prenderci sulle sue spalle per risalire con noi, per noi… Non esiste “ultima parola” di morte per l’uomo: c’è l’ultima Parola che Dio sempre pronuncia con Amore…ed è Vita! A noi ascoltarla tra i tanti rumori interiori, accoglierla nei nostri caos del cuore, ascoltarla e crederci..e poi custodirla con memoria grata per sempre!
Shalom!

Suor Serena Nicoletta Marotta sm

Foto mosaico di I.M.Rupnik – dal web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.